Vito Giordano

Il Brass Group riaccende i motori. Sabato al Ridotto dello Spasimo le calde sonorità di Vito Giordano.

Il Brass Group riaccende i motori. Azzerata dalla Regione Siciliana e in attesa di conoscere il suo futuro, la Fondazione mette in scena i suoi migliori musicisti per un finale d'anno all'insegna del jazz di qualità, Made in Sicilia.

Il primo appuntamento è per sabato 23 novembre alle ore 21:30 presso il Ridotto dello Spasimo di Palermo. Sul palco del Blue Brass salirà il flicornista Vito Giordano, direttore della scuola di jazz che quest'anno ha avuto un boom di iscritti.

Al fianco di Vito Giordano ci saranno i docenti Diego Spitaleri (pianoforte), Giuseppe Costa (contrabbasso) e la voce di Carmen Avellone. Completa l’ensemble il batterista Fabrizio Giambanco.

In scaletta i brani dell'album "Timeless Emotions", oltre a classici del genere interpretati da uno dei trombettisti più apprezzati a livello internazionale.

Poi sarà la volta di autori di bellissime chicche discografiche da ascoltare dal vivo o di strumentisti che sanno esprimere al meglio la forza del jazz. I concerti si svolgeranno tutti i venerdì ed i sabati di novembre e dicembre.

“Il sound dei nostri ottoni (Brass) è sempre vivo e brillante - afferma il presidente della Fondazione Ignazio Garsia - e più che mai entusiasta di poter colorire, con le note dei propri musicisti, le cartoline di una città che è già, da circa 40 anni, una delle capitali del jazz europeo”.