Fala Brasil

Jazz ma non solo. Allo Spasimo di Palermo, nell'ambito della rassegna “Musiche del nostro tempo”, la Fondazione The Brass Group dedica alla musica brasiliana ed al suo maggiore interprete siciliano, Vincenzo Palermo e i Fala Brasil, il concerto di venerdì 20 febbraio alle 21,35 (con replica sabato 21).

Connubio non nuovo, quello tra il jazz più classico ed i suoni latino-americani. Fu infatti al Brass che uno dei rappresentanti più autorevoli del genere trovò casa: Iro De Paula. Nasce proprio nella cantina di Via Duca della Verdura,  per poi diffondersi in Sicilia negli anni '70, l'amore per la musica brasiliana. A partire dai concerti svolti per il Brass da Astrud Gilberto, Grammy Award per il brano "The Girl from Ipanema", alla cui voce è legato il mito del Brasile degli anni Sessanta, delle sue spiagge dorate, della sensualità delle sue ragazze in bikini, della spensieratezza degli assolati inverni carioca.

E poi i più grandi protagonisti della bossa nova che si sono esibiti per l'istituzione siciliana: da Laurindo Almeida a Baden Powell, da Stan Getz a Charlie Byrd, senza trascurare Eumir Deodato che diresse diverse volte l'Orchestra Jazz Siciliana. Non dimenticando i concerti di Jaques e Paula Morelenbaum o Gilberto Gil, ex ministro della cultura del governo Lula da Silva.

Tanti i ricordi che evocano le musiche che Vincenzo Palermo (voce e chitarra), accompagnato da Gianni La Rosa (voce e basso), Giampaolo Terranova (batteria), Alessandra Micale e Angela Renna (percussioni) eseguirà al Ridotto dello Spasimo.


Il costo del biglietto è di 10 euro. Per evitare disagi, si raccomanda di munirsi del tagliando dal sito www.ticksweb.com.