Hellzapoppin'

 

18 Marzo
Real teatro Santa Cecilia

Piazza Santa Cecilia 5

 h 18.30
 

 


 

Tratto dall'omonimo musical che debuttò a Broadway nel 1938 (e di cui erano sceneggiatori proprio Olsen e Johnson), il film ha trama abbastanza semplice (l'allestimento di una rivista musicale, ambientata all'Inferno, ben presto scompigliata dall'operatore di sala che, distratto dalla passione per la fidanzata, scambia confusamente le pellicole nella macchina da proiezione) ma si rivela un tripudio esilarante e irresistibile di situazioni surreali, illogiche e assurde che nella storia del cinema finiranno per fare scuola. Funambolico palcoscenico senza confini e caleidoscopio di suggestioni e invenzioni gratuite e non sense, il film è considerato anche antesignano del cinema postmoderno poiché vi è un costante miscelarsi di generi diversi (comico, parodistico, musical etc.) ed un continuo gioco di scambio dei meccanismi della finzione cinematografica. Tra canzoni di una colonna sonora di travolgente vivacità, spezzoni proiettati a marcia indietro o capovolti, attori che si rivolgono inopinatamente agli spettatori, improvvise sortite in un altro film (un western con sparatoria tra indiani e cowboy) e raffiche di gag , Hellzapoppin insomma, rappresenta il cinema come un meccanismo spettacolare allegramente mandato in frantumi in modo da rendere ancora riconoscibili i codici del passato (trucchi, retorica, luoghi comuni) ma così follemente frammentato da renderne impossibile la ricomposizione. Un capolavoro che induce alla riflessione facendo, però, sbellicare dalle risa.

 

  Biglietti su TICKS